Improvvisamente l’estate scorsa (1959)

19 Gen
Articolo già pubblicato il 18/05/2011 su http://carovecchiocinema.splinder.com/

__________

Il dottor Cukrowicz (Montgomery Clift) è un chirurgo che lavora in un ospedale psichiatrico di New Orleans. Le condizioni in cui egli costretto a operare sono difficoltose a causa dei problemi finanziari in cui si trova la struttura. Una ricca vedova, la signora Venable (Katharine Hepburn), si propone di offrire un aiuto economico all’ospedale con la creazione di una fondazione dedicata all’adorato figlio Sebastian recentemente scomparso. Per tale motivo, essa convoca a casa sua il dottor Cukrowicz per proporgli l’iniziativa, ma gli parla anche di una sua nipote, Catherine Holly (Elizabeth Taylor), che soffre di problemi psichici e che vorrebbe fosse trasferita all’ospedale in cui lavora Cukrowicz e operata al cervello dallo stesso chirurgo. Cukrowicz accetta di occuparsi della ragazza e già dal primo incontro con lei capisce che alla base della sua sospetta pazzia c’è qualcosa di misterioso che riguarda il cugino Sebastian e la sua scomparsa. Il chirurgo comincia a capire che l’obiettivo principale della signora Venable è quello di far credere a tutti che la nipote sia pazza e che venga operata al cervello con la speranza che possa dimenticare e, quindi, non essere più in grado di rivelare, dei particolari sulla vita di Sebastian. Questa tesi acquista ancora più valore quando si viene a sapere che la Vanable costringe la madre di Catherine (Mercedes McCambridge) ad autorizzare che la figlia venga operata offrendole una ingente somma di denaro. Cukrowicz è deciso a conoscere la verità e organizza un incontro a casa della Venable nel corso del quale Catherine finalmente trova il coraggio di rivelare ciò che la zia voleva a tutti i costi tenere nascosto per salvaguardare, a suo parere, la memoria del figlio: Sebastian era omosessuale e la sua scomparsa è stata tragicamente legata a questa sua condizione.
Secondo lo stile tipico di Mankiewicz, il film è stato costruito in modo tale da consentire allo spettatore di conoscere la verità in modo progressivo, a piccoli passi, mantenendo sino all’ultimo un alone di mistero. Basti pensare che la parola omosessuale non viene pronunciata neanche nella parte conclusiva del film. Il tema dell’omosessualità viene affrontato non dalla parte di chi lo è – il personaggio di Sebastian appare soltanto di sfuggita nelle scene finali durante il drammatico racconto di Catherine – bensì dal punto di vista delle altre persone, in particolare della madre che non riesce ad accettare questa caratteristica del figlio. [Non è da escludersi, comunque, che la totale assenza di riferimenti espliciti all’omosessualità sia stata dettata anche da ragioni di censura, considerando soprattutto l’epoca in cui è stato prodotto il film.]
Per come è strutturato, il film risulta inevitabilmente verboso, ma i dialoghi sono stati ben studiati e rendono la pellicola interessante sin dalle prime battute. Sontuose le interpretazioni dei tre attori principali. Katharine Hepburn e Elizabeth Taylor ricevettero la nomination per l’Oscar come miglior attrice protagonista. Ai Golden Globes e ai Laurel Awards vittoria per Liz e nomination per la Hepburn. Purtroppo nessun riconoscimento per Montgomery Clift, ma la sua interpretazione rimarrà indimenticabile.

Alcuni dati sul film:

Titolo originale: Suddenly, last summer
Anno: 1959
Genere: drammatico
Regia: Joseph L. Mankiewicz
Sceneggiatura: Gore Vidal, Tennessee Williams
Soggetto: adattato dal dramma teatrale “Suddenly, last summer” di Tennessee Williams
Musica: Buxton Orr, Malcolm Arnold

Cast:
Elizabeth Taylor interpreta Catherine Holly
Montgomery Clift interpreta il dottor Cukrowicz
Katharine Hepburn interpreta Violet Venable
Albert Dekker interpreta il dottor Hockstader
Mercedes McCambridge interpreta la signora Holly
Gary Raymond interpreta George Holly
Mavis Villiers interpreta miss Foxhill
Joan Young interpreta sorella Felicita
Patricia Marmont interpreta l’infermiera Benson

Alcune immagini del film:

Il primo incontro tra il dottor Cukrowicz (Montgomery Clift) e la signora Venable (Katharine Hepburn).

Cukrowicz fa conoscenza con Catherine Holly (Elizabeth Taylor).

Dopo il racconto di Catherine, la signora Venable comincia a delirare e tratta Cukrowicz come se fosse suo figlio.

Annunci

4 Risposte to “Improvvisamente l’estate scorsa (1959)”

  1. viga1976 gennaio 23, 2012 a 10:27 am #

    questo film ha tre scene indimenticabili:due riguardano la Taylor e la sua intrusione nei reparti maschili e femminili del manicomiol
    L’altra la sequenza davvero disturbante della morte di Sebastian.
    Splendido film,tratto da una commedia di Tenensee Williams,censuratissimo all’epoca,bè:capolavoro
    Ho letto il tuo commento da me,condivido.Però reputo Giulio Cesare grande teatro filmato

    • atticus76 gennaio 23, 2012 a 1:30 pm #

      Sono d’accordo con te: le tre scene che hai citato sono memorabili, intensissime e coronano un film straordinario. Su Tennesse Williams hai detto bene nel tuo articolo: grandissimo autore.
      Riguardo Giulio Cesare, la mia non era una critica negativa. E’ che, secondo me, la componente teatrale che aleggia sempre nei lavori di Mankiewicz, in questo film forse non ha portato i frutti migliori. Nel senso che il film, secondo me, risulta un po’ statico, un grande saggio di oratoria, grandissime interpretazioni ma manca un po’ di dinamismo che solitamente ci si aspetta nei film di questo genere. Ad ogni modo il film mi è piaciuto, ma un po’ meno rispetto ad altri del regista.

      A risentirci presto!
      Francesco

  2. viga1976 gennaio 23, 2012 a 2:51 pm #

    si,è vero giulio cesare non è di immediata facilità dovuto anche al modo di recitazione assai imposto,ai dialoghi ricercatissimi,tuttavia sublimi son gli attori.
    ciao!

    • atticus76 gennaio 23, 2012 a 8:52 pm #

      Sì, diciamo che Giulio Cesare è un film particolare, impegnativo per certi aspetti, ma senza dubbio anch’io ne consiglio la visione, soprattutto per le grandissime interpretazioni dei vari attori – aspetto questo che hai giustamente evidenziato.

      Ciao, alla prossima!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: