Tag Archives: J. Lee Thompson

Il promontorio della paura (1962)

10 Gen
Articolo già pubblicato il 23/03/2011 su http://carovecchiocinema.splinder.com/

__________

Dopo aver scontato otto anni di prigione per maltrattamenti a una donna, Max Cady (Robert Mitchum) si mette alla ricerca di Sam Bowden (Gregory Peck), l’uomo che fornì una testimonianza decisiva per la sua condanna. Cady è deciso a vendicarsi di Bowden e intraprende una serie di atti intimidatori che coinvolgono la moglie di Bowden, Peggy (Polly Bergen), e la loro figlioletta Nancy (Lori Martin). Nonostante Bowden chieda aiuto al suo amico poliziotto Mark Dutton (Martin Balsam), Cady agisce sempre con astuzia e non si lascia mai cogliere sul fatto. Esasperato dalla situazione angosciosa in cui vive la sua famiglia, Bowden organizza un piano per far cadere in trappola il suo persecutore: conduce sua moglie e sua figlia in una casa galleggiante di sua proprietà situata nei pressi della foce di un fiume a poca distanza dalla città – luogo denominato il promontorio della paura – e, con la collaborazione dell’investigatore Charlie Sievers (Telly Savalas), fa credere a Cady di averle lasciate sole. Per Cady si prospetta così una ghiotta occasione per terrorizzare Peggy e Nancy, ma le sue cattive intenzioni non vanno a buon fine perchè Bowden riesce a fermarlo appena in tempo.
“Il promontorio della paura” è un film ben riuscito sotto tanti punti di vista. In primo luogo, grazie a una sceneggiatura interessante e una direzione efficace da parte del regista J. Lee Thompson, la pellicola risulta scorrevole e coinvolgente. Inoltre, la scelta degli attori è stata particolarmente felice: Gregory Peck è stato utilizzato in un ruolo a lui congeniale, quello del protagonista positivo, mentre Robert Mitchum, grazie alla sua straordinaria versatilità, ha dato vita a un personaggio inquietante e perverso. Degne di menzione anche le prove di Polly Bergen e della giovanissima Lori Martin che hanno contribuito a fornire al film un clima di angoscia e tensione. In tal senso, essenziale è stato l’apporto dell’ottima colonna sonora di Bernard Herrmann. Appropriata, infine, è stata la scelta di utilizzare il bianco e nero. A circa trent’anni di distanza è stato fatto un remake di questo film dal titolo “Cape fear – Il promontorio della paura” che ha come interpreti principali Robert DeNiro e Nick Nolte e che vede la partecipazione dei protagonisti del film originale, Gregory Peck e Robert Mitchum, in ruoli secondari.

Alcuni dati sul film:

Titolo originale: Cape fear
Anno: 1962
Genere: drammatico
Regia: J. Lee Thompson
Sceneggiatura: James R. Webb
Soggetto: dal romanzo “The executioners” di John MacDonald
Musica: Bernard Herrmann

Cast:
Gregory Peck interpreta l’avvocato Sam Bowden
Robert Mitchum interpreta Max Cady
Polly Bergen interpreta Peggy Bowden
Lori Martin interpreta Nancy Bowden
Martin Balsam interpreta l’ispettore Mark Dutton
Telly Savalas interpreta l’investigatore Charlie Sievers
Jack Kruschen interpreta l’avvocato Dave Grafton
Barrie Chase interpreta Diana Taylor

Alcune immagini del film:

Max Cady (Robert Mitchum) in un'aula del tribunale dove lavora l'avvocato Sam Bowden.

Peggy Bowden (Polly Bergen) abbraccia sua figlia Nancy (Lori Martin), spaventata a morte dal malefico Cady all'uscita di scuola.

Nancy cerca di sfuggire per la seconda volta al minaccioso Cady.

Il perverso Cady insidia anche Peggy sulla casa galleggiante.

Sam Bowden (Gregory Peck), Peggy e Nancy rientrano a casa dopo la terribile disavventura al promontorio della paura.

I cannoni di Navarone (1961)

24 Nov
Articolo già pubblicato il 05/11/2009 su http://carovecchiocinema.splinder.com/

__________

Nel 1943, durante la seconda guerra mondiale, la Grecia e alcune sue isole dell’Egeo sono sotto il controllo tedesco. Un gran numero di soldati inglesi si trovano bloccati nell’isola di Keros e i tedeschi hanno deciso di attaccarli per dare una dimostrazione della loro potenza e convincere così la Turchia a entrare in guerra con loro. L’unico modo per portare in salvo questi soldati è l’invio di alcune navi inglesi la cui rotta per giungere a Keros prevede il passaggio obbligato presso la vicina isola di Navarone; in quest’isola, presidiata dai tedeschi, vi è una fortezza inespugnabile scavata nella roccia su cui sono montati due enormi cannoni in grado di affondare qualsiasi nave passi da quelle parti. Vista la difficile situazione, viene organizzata una missione con lo scopo di distruggere i cannoni e consentire alle navi inglesi di giungere in tempo a Keros per sottrarre i soldati al loro tragico destino. Gli uomini scelti per la missione sono: il capitano Mallory (Gregory Peck), conoscitore della lingua greca e di quella tedesca nonchè esperto scalatore; il caporale Miller (David Niven), professore di chimica e esperto di esplosivi; l’ex-colonello dell’esercito greco Andrea (Anthony Quinn), uomo coraggioso e ottimo conoscitore dei luoghi; il soldato Brown (Stanley Baker), esperto di meccanica e abile nell’uso del pugnale; il giovane e impavido soldato di origine greca Pappadimos (James Darren); e, infine, il comandante della spedizione il maggiore Franklin (Anthony Quayle). Il cammino per raggiungere la fortezza è lungo e pieno di difficoltà. Per prima cosa, il viaggio in mare per giungere a Navarone viene fatto con una vecchia barca in mezzo alla tempesta, poi il gruppo deve affrontare la scalata di una parete rocciosa per accedere all’interno dell’isola. Lì incontrano due donne del luogo, Maria (Irene Papas) e Anna (Gia Scala), che hanno il compito di aiutarli nel proseguo della missione. Ma una delle due in realtà è una spia dei tedeschi e questo complica i piani dei sabotatori. Nonostante ciò, gli eroici uomini della spedizione riescono a portare a termine la missione facendo esplodere i cannoni tedeschi, consentendo così alle navi inglesi di raggiungere in tempo l’isola di Keros.
Il film è veramente coinvolgente, teso e ben ritmato nelle sue varie fasi. C’è anche qualche momento in cui emergono gli aspetti umani e la psicologia dei personaggi. Il cast di attori è di primo livello, basti pensare ai primi tre nomi che non hanno certo bisogno di presentazioni. Ottimi gli effetti speciali del film che furono premiati con l’Oscar. Molto belle le musiche di Dimitri Tiomkin.

Alcuni dati sul film:

Titolo originale: The guns of Navarone
Anno: 1961
Genere: guerra, avventura
Regia: J. Lee Thompson
Sceneggiatura: Carl Foreman
Soggetto: da un racconto di Alistair MacLean
Musica: Dimitri Tiomkin

Cast:
Gregory Peck interpreta il capitano Mallory
David Niven interpreta il caporale Miller
Anthony Quinn interpreta Andrea
Stanley Baker interpreta il soldato Brown
Anthony Quayle interpreta il maggiore Franklin
James Darren interpreta il soldato Pappadimos
Irene Papas interpreta Maria
Gia Scala interpreta Anna

Alcune immagini del film:

I due giganteschi cannoni tedeschi.

Il gruppo dei sabotatori si avvia in barca verso l'isola di Navarone. Da sinistra: Anthony Quayle, Stanley Baker, Anthony Quinn, David Niven, James Darren e Gregory Peck.

Mallory (Gregory Peck) scala la ripida parete rocciosa.

Maria (Irene Papas) si unisce al gruppo.

La fortezza esplode assieme ai cannoni. La missione è compiuta!