Tag Archives: Martin Balsam

Il promontorio della paura (1962)

10 Gen
Articolo già pubblicato il 23/03/2011 su http://carovecchiocinema.splinder.com/

__________

Dopo aver scontato otto anni di prigione per maltrattamenti a una donna, Max Cady (Robert Mitchum) si mette alla ricerca di Sam Bowden (Gregory Peck), l’uomo che fornì una testimonianza decisiva per la sua condanna. Cady è deciso a vendicarsi di Bowden e intraprende una serie di atti intimidatori che coinvolgono la moglie di Bowden, Peggy (Polly Bergen), e la loro figlioletta Nancy (Lori Martin). Nonostante Bowden chieda aiuto al suo amico poliziotto Mark Dutton (Martin Balsam), Cady agisce sempre con astuzia e non si lascia mai cogliere sul fatto. Esasperato dalla situazione angosciosa in cui vive la sua famiglia, Bowden organizza un piano per far cadere in trappola il suo persecutore: conduce sua moglie e sua figlia in una casa galleggiante di sua proprietà situata nei pressi della foce di un fiume a poca distanza dalla città – luogo denominato il promontorio della paura – e, con la collaborazione dell’investigatore Charlie Sievers (Telly Savalas), fa credere a Cady di averle lasciate sole. Per Cady si prospetta così una ghiotta occasione per terrorizzare Peggy e Nancy, ma le sue cattive intenzioni non vanno a buon fine perchè Bowden riesce a fermarlo appena in tempo.
“Il promontorio della paura” è un film ben riuscito sotto tanti punti di vista. In primo luogo, grazie a una sceneggiatura interessante e una direzione efficace da parte del regista J. Lee Thompson, la pellicola risulta scorrevole e coinvolgente. Inoltre, la scelta degli attori è stata particolarmente felice: Gregory Peck è stato utilizzato in un ruolo a lui congeniale, quello del protagonista positivo, mentre Robert Mitchum, grazie alla sua straordinaria versatilità, ha dato vita a un personaggio inquietante e perverso. Degne di menzione anche le prove di Polly Bergen e della giovanissima Lori Martin che hanno contribuito a fornire al film un clima di angoscia e tensione. In tal senso, essenziale è stato l’apporto dell’ottima colonna sonora di Bernard Herrmann. Appropriata, infine, è stata la scelta di utilizzare il bianco e nero. A circa trent’anni di distanza è stato fatto un remake di questo film dal titolo “Cape fear – Il promontorio della paura” che ha come interpreti principali Robert DeNiro e Nick Nolte e che vede la partecipazione dei protagonisti del film originale, Gregory Peck e Robert Mitchum, in ruoli secondari.

Alcuni dati sul film:

Titolo originale: Cape fear
Anno: 1962
Genere: drammatico
Regia: J. Lee Thompson
Sceneggiatura: James R. Webb
Soggetto: dal romanzo “The executioners” di John MacDonald
Musica: Bernard Herrmann

Cast:
Gregory Peck interpreta l’avvocato Sam Bowden
Robert Mitchum interpreta Max Cady
Polly Bergen interpreta Peggy Bowden
Lori Martin interpreta Nancy Bowden
Martin Balsam interpreta l’ispettore Mark Dutton
Telly Savalas interpreta l’investigatore Charlie Sievers
Jack Kruschen interpreta l’avvocato Dave Grafton
Barrie Chase interpreta Diana Taylor

Alcune immagini del film:

Max Cady (Robert Mitchum) in un'aula del tribunale dove lavora l'avvocato Sam Bowden.

Peggy Bowden (Polly Bergen) abbraccia sua figlia Nancy (Lori Martin), spaventata a morte dal malefico Cady all'uscita di scuola.

Nancy cerca di sfuggire per la seconda volta al minaccioso Cady.

Il perverso Cady insidia anche Peggy sulla casa galleggiante.

Sam Bowden (Gregory Peck), Peggy e Nancy rientrano a casa dopo la terribile disavventura al promontorio della paura.

Annunci

Stato d’allarme (1965)

22 Nov
Articolo già pubblicato il 27/10/2009 su http://carovecchiocinema.splinder.com/

__________

Durante la guerra fredda una nave da guerra americana, il Bedford, naviga nei pressi della Groenlandia per controllare i movimenti di eventuali sommergibili sovietici nella zona. Individuato uno dei sommergibili sospetti, il comandante del Bedford, Finlander (Richard Widmark),  ingaggia un serrato inseguimento andando oltre quelli che sono gli ordini del comando militare statunitense. Sulla nave è presente il giornalista Munceford (Sidney Poitier) che segue con attenzione e una certa vena critico/ironica tutti gli avvenimenti. Il clima di tensione in seno all’equipaggio diventa sempre maggiore e ciò, alla fine, porta alla crisi di nervi un ufficiale che dà l’ordine di lanciare un missile contro il sommergibile; questo risponde immediatamente al fuoco lanciando dei siluri. L’esito è drammatico.
Il film riesce a rendere l’idea della tensione e della paura che si viveva negli anni della guerra fredda e, soprattutto, emette una severa condanna verso la logica militarista che ne sta alla base. La recitazione di Richard Widmark e di Sidney Poitier è ricca di classe e Martin Balsam è un degno comprimario. Breve apparizione nel film per Donald Sutherland agli inizi della sua carriera.

Alcuni dati sul film:

Titolo originale: The Bedford incident
Anno: 1965
Genere: drammatico
Regia: James B. Harris
Sceneggiatura: James Poe
Soggetto: da un romanzo di Mark Rascovich
Musica: Gerard Schurmann

Cast:
Richard Widmark interpreta il commandante Finlander
Sidney Poitier interpreta il giornalista Munceford
Martin Balsam interpreta il maggiore medico Potter
James MacArthur interpreta il guardiamarina Ralston
Eric Portman interpreta il commodoro Schrepke

Alcune immagini del film:

Il gionalista Munceford (Sidney Poitier) segue con scetticismo gli avvenimenti a bordo del Bedford.

Il commodoro Schrepke (Eric Portman) e il comandante Finlander (Richard Widmark). Dai loro volti traspare tensione e preoccupazione.